Attività

Acquedotto Lucano nei 130 comuni della regione Basilicata si occupa della gestione integrata della risorsa idrica nella fase di captazione, adduzione, distribuzione, collettamento fognario e depurazione.

I principi ispiratori dell’attività di Acquedotto Lucano sin dalla sua costituzione sono e continuano ad essere la valorizzazione delle risorse, la tutela dell’ambiente, l’attenzione verso le fasce disagiate della popolazione, anche grazie alle scelte dell’Ente d’Ambito e della Regione Basilicata che, con diversi contributi, hanno agevolato le stesse.

L’acqua deve essere vissuta come risorsa e come opportunità di sviluppo, un’occasione per ripensare l’uso delle risorse idriche regionali, ma anche per garantire sviluppo economico e prospettive di riequilibrio territoriale.

Il governo del servizio idrico integrato rappresenta non solo un fondamentale pilastro della sostenibilità nell’uso delle risorse naturali, ma anche l’elemento decisivo per il benessere sociale e per la crescita economica, per mantenere la qualità della nostra cultura e dei nostri stili di vita.

Le linee fondamentali di sviluppo e gli obiettivi strategici del gestore per l’anno 2019 sono essenzialmente indicati nel programma annuale e triennale dell’attività di gestione e degli investimenti.

Obiettivo principale è senz’altro il raggiungimento della gestione ottimale del servizio idrico integrato, il soddisfacimento delle esigenze degli utenti, la realizzazione del programma degli investimenti e la promozione sul territorio gestito dei valori di sostenibilità, di rispetto dell’ambiente e valorizzazione della risorsa, in particolare nei confronti delle generazioni future. Particolare attenzione di Acquedotto Lucano è volta alla sicurezza e qualità dell’approvvigionamento idrico attraverso una serie di azioni atte a garantirne i massimi risultati.

Ultimo aggiornamento

05/07/21