Sospensioni Idriche
Sportello web
cerca

Acquedotto Lucano

Informazioni Utente Segnalazione Guasti

Bonus sociale idrico

IL BONUS SOCIALE IDRICO NAZIONALE (denominato anche “Bonus Acqua”) è un’agevolazione destinata ai cittadini a basso reddito e alle famiglie numerose o in difficoltà economiche, che permette di ottenere uno sconto sulla bolletta dell’acqua.

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 13 ottobre 2016, emanato in forza dell’art. 60 del cosiddetto Collegato Ambientale (legge 28 dicembre 2015, n. 221), successivamente attuato con Deliberazione dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) n. 897/2017/R/IDR del 21 dicembre 2017, ha infatti previsto l’introduzione del “bonus acqua” nazionale allo scopo di ridurre la spesa per il servizio di acquedotto delle famiglie in condizioni di disagio economico e sociale.
Dal 1 luglio 2018 è dunque possibile, direttamente presso i Comuni ed i CAF abilitati, inoltrare domanda per beneficiare del Bonus sociale idrico nazionale per la propria fornitura di acqua.

L’agevolazione è legata all’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente).

CHI SONO I BENEFICIARI DEL BONUS

Possono accedere all’agevolazione i nuclei familiari con:

• valore ISEE fino a 8.265,00 €;

• valore ISEE fino a 20.000,00 €, per nuclei familiari in cui sono presenti almeno 4 figli a carico;

• residenza nell’abitazione per la quale si richiede il Bonus.

COME FUNZIONA L’AGEVOLAZIONE

Il Bonus Sociale Idrico permetterà di usufruire di uno sconto in bolletta pari al costo di 18,25 m³ all’anno (ossia 50 litri al giorno, quantitativo minimo stabilito dalla legge) per ciascun componente del nucleo familiare. Tale quantità è stata individuata come quella minima necessaria per assicurare il soddisfacimento dei bisogni fondamentali. Il Bonus Idrico Integrativo aggiungerà allo sconto del Bonus sociale idrico un ulteriore sconto che l’EGRIB determina con specifico bando, indicando criteri e modalità di accesso.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La richiesta deve essere presentata, in forma di autocertificazione, al Comune di residenza (o ai CAF delegati dal Comune). Il Bonus acqua è valido 12 mesi a partire dalla data di inizio dell’agevolazione. Tra la data della presentazione della domanda e l’effettiva erogazione del Bonus in bolletta, possono trascorrere anche alcuni mesi.

La modulistica da utilizzare è disponibile nei seguenti siti internet:

•             Autorità Energia – ARERA (www.autorita.energia.it);

•             ANCI (www.sgate.anci.it)

COSA SERVE PER PRESENTARE LA DOMANDA

Per presentare domanda, oltre all’apposito modulo compilato con i propri dati anagrafici e i riferimenti che identificano la fornitura (codice cliente e codice contratto, come riportati nelle fatture di Acquedotto Lucano; in caso di condominio, tali dati sono da richiedere all’Amministratore), è necessario disporre di:

un documento di identità;

un’eventuale delega (se il richiedente è diverso dal beneficiario);

un’attestazione ISEE in corso di validità;

un’attestazione che contenga i dati di tutti i componenti del nucleo ISEE (nome/cognome/codice fiscale);

un’attestazione per il riconoscimento di famiglia numerosa (almeno 4 figli a carico), se l’ISEE è superiore a 8.265 euro (ma entro i 20.000 euro)

INFORMAZIONI ULTERIORI

Per ulteriori informazioni sul Bonus Idrico ARERA è possibile consultare il sito internet dell’Autorità di regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) www.autorita.energia.it

Questo sito si avvale di cookie, anche di terze parti, per perfezionare e rendere ottimale la navigazione.
Premendo su Ok, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più, limitare o impedire il funzionamento dei cookie, consulta l’Informativa cookie.