Impianto di sollevamento idrico

L’adduzione idrica in Basilicata ai singoli abitati è in gran parte garantita tramite il sollevamento delle portate idropotabili. Difatti, a causa dell’orografia del territorio della Regione, è necessario l’utilizzo di peculiari impianti elettromeccanici finalizzati al prelievo delle acque sorgentizie o potabilizzate e disponibili a quote inferiori, e al trasporto ai serbatoi cittadini situati a quote superiori.

Ma cos’è un impianto di sollevamento idrico?

Proviamo a schematizzarlo nelle sue parti funzionali:



La fonte primaria può essere prelevata da uno schema sorgentizio o da un impianto di potabilizzazione, viene raccolta in una vasca di carico, sollevata tramite un “impianto di sollevamento idrico” con apposite macchine dette elettropompe al serbatoio cittadino e poi immessa nella rete idrica dell’abitato per l’alimentazione delle utenze (abitazioni, uffici, aziende, ecc.) 

Es. Elettropompa Centrifuga ad Asse Orizzontale:



Tra i circa 140 impianti di sollevamento idrici gestiti da AL Spa, la stazione di pompaggio più energivora è quella ubicata ai piedi della diga del Camastra e dedicata al sollevamento dell’acqua grezza al potabilizzatore di Masseria Romaniello a Potenza (500 m di prevalenza circa) con pompe azionate da motori di potenza di 1500 kW e 3000 kW alimentati a 6.000 V. 

Elettropompa 3000 kW Impianto di Sollevamento Camastra:



Sala Macchine Impianto di Sollevamento Camastra:



In alcuni abitati l’alimentazione idrica è integrata anche prelevando acqua dal sottosuolo; tale prelievo avviene sempre grazie all’utilizzo di elettropompe, di tipologia differente a quelle sopra citate e che sollevano l’acqua dai circa 66 pozzi gestiti dalla Società adducendola ai serbatoi cittadini. 

Es. Elettropompa da pozzo e Schema Tipologico Impianto:



Oltre agli impianti di sollevamento necessari all’adduzione dell’acqua per uso potabile, Acquedotto Lucano Spa controlla e manutenziona circa 90 stazioni di sollevamento sulla rete fognaria. Questi impianti sono localizzati nei punti più depressi delle reti fognarie e sollevano il refluo domestico in pozzetti di recapito a quota superiore, in modo tale che le portate nere pervengano agli impianti di depurazione per il necessario trattamento.
La tipologia di questi impianti e delle macchine utilizzate per il servizio è diversa da quelle impiegate per l’acqua potabile: 

Es. Elettropompa per fognatura e Schema Tipologico Impianto:



Gli esempi riportati non sono esaustivi ma solo rappresentativi di alcune tipologie di impianti elettromeccanici gestiti dalla Società e necessari sia al trasporto delle acque potabili che allo smaltimento delle acque reflue; garantire il controllo, la regolare manutenzione e funzionalità di tali tipologie di impianti richiedono elevate competenze specialistiche sia nel campo elettrico che meccanico.

 

istanbul escort beylikduzu escort atasehir escort istanbul escort sisli escort
hd porno porno izle
ankara escort bayan